Temi di ricerca

bacheca

Bacheca nello studio di Marisa Volpi nella sua casa di Roma

Con le sue lezioni, i suoi scritti, la sua attività critica, Marisa  Volpi ha sviluppato una serie di temi di ricerca, sul filo del rapporto fra arte e scrittura, della profonda conoscenza degli artisti e di quello che lei chiamava – prendendo in prestito il titolo da una mostra della collezione Krugier – l’occhio senza tempo:

 

“Alla mostra della collezione Krugier al Guggenheim di Venezia, con il titolo significativo di Timeless Eye (L’occhio senza tempo), erano esposti un disegno di Cézanne che avrebbe potuto essere Rubens o Tintoretto; un paesaggio di Lorrain simile a Rembrandt. Un Hopper che sembrava Manet. Un Picasso che sembrava Degas, Un Gauguin appariva esattamente con Puvis De Chavannes. Quelle somiglianze commuovono come i lineamenti che si ripetono nei volti dopo generazioni. L’allestimento di Krugier suscitava tutte le risonanze possibili, con il gusto della soddisfazione intellettuale data da certe percezioni visive ad occhi che cercano come esperienza la continuità.
Perché dal travaso di un tema formale arriva tanta energia creativa a chi dipinge e a chi guarda?
Come ne L’occhio senza tempo la storicità di un percorso è esaltante: ci si esalta di ciò che cambia, strettamente unito a ciò che permane. È il sogno del permanere nel trasformarsi, che anche gli artisti, come gli storici dell’arte sembrano coltivare, pur colloquiando a distanza di secoli.” (M. Volpi, in L’occhio senza tempo, Lithos, Roma 2008)

Alcuni dei temi di ricerca indagati da Marisa Volpi e su cui ha indirizzato le ricerche di allievi e studiosi affini:
studio filologico di singoli artisti dal Seicento al presente;
ricostruzione dei contesti in cui hanno operato artisti, critici, galleristi, collezionisti, con particolare riferimento all’Italia e agli Usa negli anni Sessanta e Settanta;
riconoscimento di permanenze nella variazione degli stili;
arte e scrittura;
letteratura come fonte per la storia dell’arte;
analisi dell’ekphrasis o descrizione delle immagini;
rapporto fra biografie  e opere degli artisti;
le donne nell’arte (artiste, critiche, galleriste, collezioniste, scrittrici d’arte).